Automotive Dealer Day 2021 - Blog Karrycar
Karrycar all'Automotive Dealer Day 2021

Automotive Dealer Day 2021

Dal 14 al 16 settembre noi del team di Karrycar abbiamo partecipato come standisti all’Automotive Dealer Day presso Veronafiere per presentare il nostro servizio e confrontarci personalmente con i rappresentanti del settore. In questo articolo vogliamo raccontarvi quali trend dell’Automotive sono emersi e le nostre impressioni.

I numeri dell’Automotive Dealer Day 2021

Si è conclusa il 16 settembre a Veronafiere con oltre 4mila partecipanti la 19ma edizione dell’Automotive Dealer Day, l’evento che riunisce gli operatori del settore della distribuzione automobilistica e dei servizi collegati.

Sono stati presenti i rappresentanti di più della metà dei concessionari italiani (14 case automobilistiche e 6 associazioni di categoria), a dimostrazione che l’evento è stato atteso dal comparto che ha bisogno di confrontarsi sui cambiamenti del settore, di fare business e networking al di là delle difficoltà causate dalla pandemia.

Temi salienti all’Automotive Dealer Day

Il mondo dell’automotive sta vivendo una profonda trasformazione tra elettrificazione dei veicoli, digitalizzazione dei processi, nuove forme di mobilità e la rivoluzione dei paradigmi distributivi. Inoltre il comparto sta affrontando le difficoltà dovute alla crisi dei microchip, ai ritardi della produzione e dunque alla carenza di veicoli, che porta alla necessità di spostare auto nuove e usate a disposizione tra paesi e alla chiara volontà di cercare alternative valide per offrire comunque il meglio ai clienti.

Questi i temi salienti affrontati durante conferenze e workshop.

Automotive, novità nel settore della logistica

Durante i tre giorni presso l’Automotive Dealer Day ci siamo confrontati con molti dealer ed operatori del settore: è emersa l’esigenza di un forte appoggio da parte del settore della logistica per sostenere i cambiamenti in atto, è evidente come essa stia diventando un elemento sempre più fondamentale nel mondo dell’Automotive.

Nello specifico, essendoci un forte aumento delle vendite di veicoli online, è sempre più importante per i dealer avere la possibilità di consegnare il mezzo acquistato da loro sul web direttamente al cliente finale.

Questo servizio, comodo e all’avanguardia, porta alla fidelizzazione del cliente e permette di aumentare le vendite del dealer allargandone l’area geografica di commercializzazione e di conseguenza la quantità di clienti possibili.

Stanno cambiando anche le modalità di approvvigionamento dei veicoli: a causa della carenza di auto sul mercato risulta importante avere la possibilità di spostare i mezzi tra concessionarie e di acquistarli a distanza.

Un’altra novità che necessita dell’appoggio della logistica è l’aumento dei noleggi. È fondamentale, infatti, poter consegnare l’auto a noleggio al cliente in tempi brevi e a costi contenuti e poterla ritirare alla fine del periodo stabilito.

Automotive, futuro da agenzia per i Dealer?

Per effetto delle nuove regole europee a tutela della concorrenza (nuova Ber) si prevede un enorme cambiamento del settore dal 2023, che vede la possibilità di contratti d’agenzia per i concessionari.

Il 53% dei top dealer italiani boccia l’ipotesi di un futuro da agenti anziché concessionari.

I numeri uno dei primi tre gruppi italiani, Eurocar Italia, Autotorino e Intergea si sono confrontati sul tema:

Plinio Vanini, presidente del Gruppo Autotorino: “Mi hanno spiegato che il modello dell’agenzia è simile a quello delle edicole, con la vendita dei giornali a prezzo fisso; peccato che le edicole stiano fallendo e soprattutto che il giorno dopo il giornale non si restituisca. Le nostre non sono edicole ma aziende importanti con responsabilità nei confronti di migliaia di famiglie. Non siamo assolutamente contro il cambiamento, però rivendichiamo l’opportunità di esserne protagonisti, per costruirlo insieme (alle case).”

Secondo Alberto Di Tanno, presidente del Gruppo Intergea, l’impostazione ad agenzia:“non garantirà più l’attuale penetrazione dei servizi per i consumatori che compongono buona parte del business dei concessionari. Con il modello di agenzia per la prima volta faremo una cosa prima noi rispetto agli Stati Uniti, perché non mi risulta che Oltreoceano abbiano intenzione di modificare l’attuale rete”.

Diversamente Matthias Moser, direttore generale del Gruppo Eurocar Italia: “Ieri, oggi e anche domani i concessionari giocheranno un ruolo centrale nella distribuzione auto perché rimangono l’unico punto fisico di contatto con i clienti. Eurocar Italia è convinta che il modello di agenzia possa essere molto interessante sia per i nostri clienti che per i concessionari. Sul primo aspetto, venendo meno il fattore prezzo aumenterà ulteriormente la qualità della consulenza nei confronti dei clienti, basata sulle caratteristiche tecnologiche dei mezzi. Sul fronte dei concessionari, diminuirà il rischio che sarà in gran parte trasferito all’importatore mentre è prevista una certa redditività sostenibile al dealer. I test sul modello di agenzia che abbiamo fatto in Austria hanno registrato grande apprezzamento”.

Il team di Karrycar all’Automotive Dealer Day

Ringraziamo tutti coloro i quali si sono recati al nostro stand, hanno provato il nostro portale per spedire auto e furgoni, si sono confrontati con noi, dandoci spunti interessanti, opportunità di collaborazione e dimostrando interesse e apprezzamento per il nostro servizio. Abbiamo tratto grande soddisfazione ed ispirazione dalla partecipazione a questo fondamentale evento del mondo Automotive.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su telegram